Orange n°2 – Ichigo Takano

Buon giorno!

^______^

Eccoci dunque al secondo appuntamento di questa maratona shoujo di una delle autrici contemporanee di shoujo che si è distinta con un titolo validissimo il quale ha ottenuto grandi successi, sto parlando di Ichigo Takano e del suo Orange! Sono sicura che come me non vedete l’ora di approfondire la storia e di tuffarci in questo successivo post, dopo aver pubblicato il primo, devo dire, che, mi sono ritrovata a rileggere ancora e ancora il seguito prima di poter essere carica di pensieri ed ora sto per accingermi a metterli nero su bianco. Orange, come ho detto nello scorso articolo, è ancora per me uno di quegli shoujo che non saprei come definire, e quindi, proprio per tale motivo vi suggerisco di recuperarlo prima o poi perché ha una trama particolarmente curiosa e vedrete come tutto poco a poco si intreccerà con le vite dei nostri cinque protagonisti …

Prima però di andare avanti ecco per voi un breve riepilogo di ciò che è successo nello scorso numero: Naho Takamiya nella primavera dei suoi sedici anni riceve una strana lettera, piano piano, scopre che gli eventi narrati tra quelle righe non corrispondono altro che a quanto le sta accadendo ma soprattutto, chi le comunica tutto ciò non è altri che lei stessa dal futuro! L’obiettivo principale che la Naho di ventisei anni ha in mente è quello di rimediare agli sbagli che ha compiuto in passato cercando soprattutto di non avere più quei rimpianti che strada facendo ha collezionato uno dopo l’altro … Ma non è tutto! In gioco c’è un’alta posta, la vita del suo coetaneo Kakeru Naruse, un ragazzo che si trasferisce nella sua stessa classe e con il quale la timida Naho inizierà ad avvicinarsi sempre di più a lui. Kakeru infatti morirà in una situazione poco chiara e lascerà nelle vite dei cinque ragazzi un vuoto incolmabile che neanche il tempo può farci niente. Naho cercherà di fare del suo meglio come può anche se non è facile come possa sembrare perché in lei si agitano sentimenti contrastanti e l’arrivo della senpai Ueda che mette i bastoni tra le ruote dei due ragazzi non farà altro che allontanarli per un po’. Tuttavia, una volta che le cose si rimettono a posto Kakeru confessa alla ragazza che attualmente ha una persona per la quale prova dei sentimenti ben più forti rispetto a quelli che ha avuto per la bella ma arrogante senpai e Naho non può fare a meno di chiedersi chi sia mai questa persona …

Se volete scendere nei dettagli vi consiglio di leggervi la prima tappa, proprio QUI!

Ed ora senza più indugi e dopo una piccola ma breve rinfrescata degli ultimi avvenimenti ecco che possiamo ripartire con la seconda tappa di questa maratona shoujo! *______*

002

Questo secondo numero inizia con l’arrivo a scuola di Kakeru zuppo di pioggia perché si è dimenticato di portare un ombrello e Naho, ben sapendo che ciò sarebbe avvenuto, si è portata addirittura un intero asciugamano pur di essergli d’aiuto. Ciò rende felice il ragazzo il quale subito dopo le chiede di tornare a casa assieme e stranamente gli altri hanno tutti qualcosa da fare così li lasciano soli rendendo su di giri la ragazza che non si aspettava nulla di tutto questo. Mentre i due sono intenti ad ammirare il paesaggio Kakeru fa chiudere gli occhi a Naho e quando le dice di riaprirli ecco che le scatta all’improvviso una foto! Ma solo per mostrarle quanto le stia bene il fermaglio che le ha appena regalato per ringraziarla di tutto ciò che finora ha fatto per lui. Naho si ritrova a pensare che ormai il suo cuore non mente: Kakeru le piace davvero moltissimo! E poi il ragazzo avanza la proposta di uscire assieme per il week-end rendendola ancora più emozionata di prima. Inoltre, la nostra protagonista si rende conto che qualcosa sta cambiando, perché riscontra delle differenze tra la lettera dal futuro e ciò invece che sta accadendo nel presente, un esempio, Kakeru ha rotto con la senpai Ueda ben prima di quanto non sia successo alla se stessa del futuro … Per l’appuntamento in questione Naho e Kakeru vanno a studiare in biblioteca anche se i due continuano a sbirciare ciascuno nella direzione dell’altro per poi perdersi in imbarazzi e cambi rapidi di occhiate. Inoltre, nel test scolastico Kakeru prende un bel voto e lo addebita tutto alla bravura di Naho che gli ha risolto ogni dubbio a proposito. E subito dopo ciò in classe il loro professore pone un interessante argomento che ancora adesso Naho non può fare a meno di pensarci e di rimuginarci su. Chiede se i suoi studenti non abbiano pensato almeno una volta di poter andare nel futuro grazie ad una macchina del tempo e così poter sapere le risposte del test in anticipo. Il professore spiega che secondo lui è possibile che si possa verificare una cosa simile, per andare nel futuro bisogna innanzitutto muoversi alla velocità della luce e grazie anche ai “buchi neri” potrebbe essere plausibile come cosa perché proprio per la grande forza gravitazionale questa darebbe origine ad una distorsione spazio-temporale. Tuttavia Hagita alza la mano e da la sua opinione: secondo lui invece è impossibile! E questo perché se si andasse nel passato a sistemare le cose che si vorrebbero cambiare poi allora non ci sarebbe bisogno di tornare indietro nel futuro! Il professore lo ferma e gli spiega che questo è uno dei paradossi temporali ma non ha tenuto in conto che potrebbero esserci dei mondi alternativi dove quindi il passato, futuro e presente non sono tra di loro allineati ma hanno varie ramificazioni proprio come un albero ha le sue radici e i suoi rami. Cambiando quindi il passato non si andrebbe a modificare il proprio attuale futuro ma se darebbe vita ad un altro alternativo. La lezione finisce e ciò lascia la nostra Naho completamente persa nei suoi pensieri … questo le ha dato molto a cui riflettere. Anche perché una cosa simile le sta proprio accadendo! Quindi arriva alla conclusione che anche se cambiasse il suo presente il futuro della lettera non muterà affatto ma resterà tale piuttosto quello che muterebbe sarebbe il suo e non quello della se stessa di ventisei anni e quindi anche se si sta impegnando la Naho del futuro non perderà affatto i suoi rimpianti, tali sono e tali rimarranno. Naho scoppia a piangere all’improvviso perché si vede persa e anche scioccata da questa rivelazione e si sente così dispiaciuta nei confronti di Kakeru …

Nel frattempo nel futuro la Naho di ventisei anni non immaginava che il messaggio che ha ricevuto da Kakeru sarebbe stato l’ultimo … in questo, lui si scusa con lei se l’ha ferita o fatta sentire male e ammette che a sua volta si era sentito depresso, impaziente e completamente in balia dei suoi sentimenti … e poi, le chiede se gli avrebbe mai risposto al fatto di poter sapere a chi avrebbe dato la sua cioccolata di San Valentino … e poi, per finire, la ringrazia per tutto.

Kakeru chiede a Naho se stia bene, l’ha appena vista scoppiare a piangere in classe ed ora è un po’ preoccupato, poi per tirarla su, le domanda se vuole unirsi a mangiare assieme per pranzo e ancora una volta i due si ritrovano soli soletti a consumare il pasto. Kakeru ritorna sull’argomento di cui hanno appena discusso in classe e le domanda su cosa ricadrebbe la sua scelta: Naho gli risponde che le piacerebbe andare nel futuro mentre a sorpresa il ragazzo invece le spiega che farebbe l’opposto, andrebbe nel passato per cancellare i suoi rimpianti … (dove l’abbiamo già sentita questa?) Dopo questo Kakeru si chiude in un silenzio lungo e Naho capendo la situazione cerca di consolarlo invitandolo ad andare a vedere assieme i fuochi d’artificio al festival culturale ma non tutti, solo loro due! Questo la rende super imbarazzata ma Kakeru è  molto emozionato. E mentre gli altri li spiano, in primis Suwa, che non nasconde un dolce sorriso, Naho non può fare a meno di pensare che farebbe tutto pur di vederlo sorridere.  

E un giorno mentre sono tutti riuniti per i preparativi del festival parlando del più e del meno Hagita interviene dicendo che anche lui sa chi è la ragazza che piace a Suwa, Naho, giusto? Questo getta Suwa nell’imbarazzo più totale perché non si aspettava che davvero tutti lo immaginassero! Anche Kakeru ne era al corrente e gli aveva anche chiesto se gli andasse davvero bene che lui e Naho se ne sarebbero stati assieme ad ammirare i fuochi d’artificio … In privato poi Takako chiede a Suwa se davvero gli stia bene ma Suwa sorride e lo ammette salvo poi ritrovarsi detto di essere uno stupido proprio dalla ragazza! Come tutti sappiamo Suwa nel futuro sposerà Naho e da lei avrà un bambino … e nel presente, i sentimenti nei confronti della protagonista sono sempre gli stessi, davvero vuole solo supportare i due? E perché? Sembra come se sperasse che i due siano felici assieme e anche come se stesse per accantonare i suoi sentimenti … :poor suwa: T___T Approfittando poi del fatto che è stato circondato da delle sue ammiratrici Suwa lascia che sia Naho a prendere il suo posto in piscina e la lascia nelle mani di Kakeru. In questa occasione quest’ultimo domanda se la ragazza stia davvero usando il fermaglio che le ha regalato, Naho ammette però che le piace così tanto che ha paura che si rovini o che lo perda ma inizialmente la sua idea era proprio quella di indossarlo e di mostrarlo a Kakeru per fargli capire quanto le faccia piacere averlo ricevuto! Tuttavia, Naho si scontra con la senpai Ueda all’uscita dal bagno che subito si comporta da prepotente nei suoi confronti ma a trarla in salvo appare Suwa che se la porta via tenendola per il polso. Naho si sente dispiaciuta e glielo fa sapere … Subito dopo Suwa incontra Kakeru e gli consegna dei cerotti dicendogli di dargli a Naho perché si è fatta male e si scusa in modo alquanto confuso, l’amico non capisce cosa sia accaduto ma fa come gli ha appena suggerito e medica la mano della ragazza non appena la rivede. Tuttavia, Naho si gira verso Suwa e con un grande sorriso lo ringrazia, per questo e anche per tutto perché Suwa c’è sempre stato per lei e l’ha sempre aiutataNaho lo sa bene e come c’è scritto nella lettera si sente in dovere di notare quanta gentilezza Suwa le riservi.

Mentre Suwa e Kakeru se ne stanno da soli il primo prende l’iniziativa e chiede al secondo come mai ancora non si è confessato ma Kakeru lo stupisce dicendo che non sa bene se ne è sicuro, nel senso, non vuole che Naho soffri o che comunque qualcuno ne rimanga male e poi perché non vuole che abbia ancora dei rimpianti … Suwa però lo interrompe e cerca di farlo ragionare, non può mai saperlo se prima non ci prova! E poi ne è davvero sicuro? Kakeru si nasconde dietro un sorriso per niente rassicurante che getta Suwa tra i suoi pensieri … Intanto Kakeru e Naho si mettono d’accordo per andare a vedere i fuochi d’artificio in piscina! Ma prima di ciò, Suwa confessa a Kakeru che se non prova a dichiararsi a Naho non potrà mai sapere se verrà corrisposto o meno e poi … forse riuscirà a renderla felice, ciò, ridà rinnovata speranza al ragazzo che più sollevato ed emozionato si lascia trasportare dalle parole dell’amico. Suwa per finire lo esorta ad andare da lei senza mai voltarsi perché non sta affatto sbagliando … Kakeru lo ringrazia e si dirige sul luogo dell’appuntamento. Tuttavia, Naho sta ritardando a causa di un favore inutile e antipatico che le ha appena chiesto la senpai Ueda, non potendo rifiutare accetta silenziosamente ma così farà tardi per i fuochi d’artificio! Tuttavia, a salvarla intervengono Azu e Takako che decidono di occuparsene loro del compito affidatole e la spingono per raggiungere Kakeru al più presto visto la sta ancora aspettando in trepidante attesa. Con un sotterfugio Hagita riesce a convincere la senpai Ueda che Kakeru in realtà la sta aspettando altrove e invece non è affatto vero, ma basta questo per farla smammare via e lasciare i due ragazzi al sicuro senza che vengano interrotti. Proprio quando i fuochi d’artificio stanno per finire Naho riesce a incontrare Kakeru e qui gli confessa che per tutta la notte non è riuscita a dormire per quanto non vedeva l’ora per questo momento, inoltre, coraggiosamente risponde al quesito che questo pomeriggio il ragazzo le aveva chiesto: tra Hagita, Suwa e Kakeru Naho avrebbe voluto ricevere la dichiarazione proprio da quest’ultimo. Il ragazzo arrossendo confessa la medesima cosa: tra Takako, Azusa e Naho sceglierebbe lei dalla quale vorrebbe sentirsi fare la dichiarazione! I due emozionati non riescono a fare a meno di sorridere e Kakeru prendendole la mano le confessa che si sente strano … cosa che prima con la senpai Ueda non gli era mai accaduto. E mentre i fuochi d’artificio stanno finendo di brillare in cielo il ragazzo la ringrazia di essere venuta e dice che non dimenticherà mai questo giorno. Naho ha le lacrime agli occhi per la commozione e mentre si sta ancora tenendo per mano con Kakeru in cuor suo sa che le parole di Kakeru non se le farà mai passare via di mente. Naho vuole dare ancora più felicità a Kakeru, e farà di tutto per salvarlo!

Nel futuro tutti sono riuniti a casa della nonna di Kakeru, stanno sfogliando gli album fotografici di quando Kakeru era solo un bambino tuttavia Takako racconta che ha sentito dalla polizia che la morte di Kakeru non è stato un incidente, poi la nonna mostra loro una lettera che il nipote le ha lasciato dove si scusa e ringrazia tutti, questo non fa altro che portare ancora più sofferenza nei loro cuori …

Nel presente intanto Naho sta leggendo la lettera da parte di se stessa e qui si accorge che in questa giornata ha tanti rimpianti e tante cose che avrebbe voluto cambiare, uno fra tutti, salvare l’anima di Kakeru che soffre per quanto è successo a sua madre, Naho vuole che lo consoli e che cerchi di non farlo andare incontro alla depressione … E poi si accorge che Kakeru morirà il 15 febbraio, nella lettera racconta di come ha saputo della sua morte: Suwa le ha telefonato e le ha detto quanto accaduto, Kakeru non ha avuto un incidente, lui si è suicidato! E per questo ora vuole che la se stessa del passato cerchi di far di tutto pur di sollevarlo dai pensieri maligni che attanagliano la mente del ragazzo. L’occasione si presenta durante il festival del loro comune dove i due si incontrano entrambi sono in yukata e qui Kakeru le fa i complimenti e le dice che è molto carina scatenandole un’ondata di forte imbarazzo. Quando vanno a pregare al tempio la ragazza confessa a Kakeru che ha pregato il cielo affinché lui sorrida sempre e sia felice ma Kakeru invece ne rimane sorpreso e poi la ringrazia. Naho gli domanda quale sia stato il desiderio che ha espresso ma Kakeru si chiude nell’indifferenza dicendo che è un segreto. Ma Naho sa bene che si tratta di sua madre, e un punto preciso della lettera vuole che gli chieda di più su questo argomento. Ne entra allora nuovamente quando finiscono per riposare un po’ su una panchina nel parco, dopo un poco di pressione Kakeru riesce a parlare di questo: ha molti rimpianti ma il più grande è quello che riguarda il giorno della cerimonia d’apertura dell’anno scolastico, insomma, ecco, sua madre stava male e gli aveva chiesto di accompagnarla al nuovo ospedale una volta che sarebbe uscito da scuola ma era stato così felice di essere invitato a unirsi a loro cinque perché aveva paura che non sarebbe riuscito mai a farsi degli amici e per questo motivo ha mandato un messaggio a sua madre dicendole che non sarebbe riuscito ad unirsi a lei per la visita all’ospedale, tuttavia, non ha mai ricevuto alcuna risposta da parte sua. Lei stava davvero male ed era fragile psicologicamente, si affidava molto a Kakeru e lui lo sapeva bene ma nel momento del bisogno l’ha lasciata sola perché era in un certo senso stufo di questa situazione ma mai avrebbe creduto che sarebbe morta … il desiderio che ha espresso è stato quello di dire a Dio di scusarsi per conto sua nei confronti della madre. Naho cerca di confortarlo dicendogli che sicuramente sua madre capirà quanto ha provato e non ce l’ha con lui per averla abbandonata e poi decide di lasciarlo un attimo da solo a sfogarsi. Naho nel frattempo viene raggiunta dalle sue amiche e Kakeru le lascia un messaggio, sta tornando a casa e la ringrazia ancora per tutto quello che ha fatto. Naho nel rileggere il giorno dopo questo messaggio si sente sopraffare dalla lacrime e si chiede cosa altro debba fare affinché tutto vada per il meglio … ma ecco che bussa alla porta di casa Suwa preoccupato perché Kakeru non si è fatto vivo e le chiede se per caso sia successo qualcosa tra loro due. Naho decide di farsi coraggio e cerca di far capire a Suwa quello che vorrebbe facessero: stare insieme per aiutare Kakeru! Ma Suwa le dice di non preoccuparsi perché … ha ricevuto una lettera, non è così? Naho conferma, sì, le è arrivata … Ma questo vuol dire che anche a Suwa …? Eeeeeeh?!

E rieccoci dunque alla fine di questa seconda tappa! ehehe∼ Le cose stanno procedendo davvero bene, vero? Non credete anche voi? Questo secondo volume quando lo lessi mi aveva lasciata davvero felice soprattutto all’inizio vedendo quanto la relazione tra Naho e Kakeru stesse procedendo per il verso giusto, poi mi ha reso triste nel vederlo con le lacrime agli occhi mentre raccontava di quel giorno e dopo ancora mi ha fatto emozionare perché anche Suwa ha ricevuto una lettera da parte del se stesso del futuro! Questo mi ha spiazzato così tanto che cominciai a pensare a come si sarebbe il tutto evoluto e inoltre, piano piano stavo iniziando a incastrare i pezzi del puzzle che si stava a mano a mano formando … Vedete, Suwa nel futuro, vive la vita che ha sempre voluto ed ora sta facendo il tifo per Naho e per Kakeru sapendo benissimo cosa provino loro due e sembra come se stesse facendo da parte … E’ un pugno al cuore ogni volta! Credo che la popolarità del personaggio di Suwa superi addirittura quella di Kakeru e non sto scherzando tuttavia Kakeru è morto e Suwa sa bene che Naho è distrutta da questa enorme perdita che le ha portato molto dolore, pur di non vederla soffrire (perché la ama) sta facendo di tutto purché i due stiano assieme ma soprattutto riescano a salvare il loro amico che nel passato della Naho del futuro è stato tutto così complicato e difficile che è successo quel che è successo. Per non ripetere gli stessi sbagli Suwa si allea con Naho e la tranquillizza, sa tutto, ne è al corrente, ed ora, ancora una volta offre il suo aiuto, perché Suwa ha un cuore grandissimo che è in grado di far brillare tutti di speranza e di coraggio. Infatti, è stato proprio lui a convincere Kakeru a buttarsi nei confronti di Naho e di non avere paura nell’esprimere i sentimenti che sente, è sempre lui che li veglia come un angelo, è ancora Suwa che salva Naho dalla senpai Ueda e al contempo si sente dispiaciuto quando sembra che le stia facendo qualcosa di male stando con lei all’insaputa di Kakeru. Suwa è il più grande personaggio che ci sia in questa serie e ve ne renderete conto anche voi quando andremo avanti nella storia. Fidatevi! Intanto, però, posso solo esprimere la mia felicità nel vedere quanto Naho stia facendo del suo meglio, le cose vanno affrontate a testa alta e anche se ha avuto dei momenti di sconforto, riesce a risollevarsi perché ha in mente un obiettivo preciso: salvare Kakeru! Ce la farà? Mmm∼ Lo scopriremo assieme! *____* Comunque, il discorso che ha fatto il loro professore è stato davvero molto curioso, getta le basi su ciò che sta succedendo davvero, e trovo il tutto molto affascinante. Le storie dei mondi paralleli mi elettrizzano sempre molto, inoltre, questo vuol dire che ci sono infinite possibilità di come le cose potrebbero andare, perché in un mondo o nell’altro tutto può succedere. Naho però non può fare nulla per i rimpianti della se stessa del futuro ma sta facendo di tutto affinché quelli non diventino anche i suoi a lungo andare! La lettera quindi rappresenta il nesso tra presente e futuro, tra risolvere le cose e cambiarle, Naho non può fare altro che mettercela tutta e salvare Kakeru, almeno nel suo mondo! Perché ci deve essere un modo per far sì che avvenga, vero? Ed ora che ha trovato un alleato con cui combattere questa battaglia ha rinnovato la sua speranza, le sue preoccupazioni sembrano svanite come le lacrime che le sfiorano il viso, vedere Suwa è vedere la luce in fondo ad un tunnel! Kakeru sembra ancora che abbia quel dualismo di cui parlavo nello scorso post, a volte sembra così genuino, sorridente e poi basta un niente per gettarlo giù di morale e farlo riflettere in modo negativo, penso che la sua vita sia davvero difficile, perdere la propria madre non è una sua colpa, è successo perché forse doveva succedere e se anche non fosse andato assieme a tutti loro in giro dopo la scuola probabilmente – chi lo sa – questa cosa sarebbe avvenuta in una maniera peggiore … Insomma, il passato non si può cambiare e di questo ce ne rimangono solo i rimpianti che collezioniamo, segni indiscutibili di ciò che abbiamo lasciato andare senza combattere, senza metterci in gioco, pensando che magari “c’è sempre tempo” … quando non è affatto così. La vita è un istante, se non ti sbrighi perderai la tua occasione … Naho sta lottando con tutta se stessa come se stesse andando contro il tempo, tra presente e futuro, viaggia e cerca di sistemare ogni cosa come può. Quello che ha provato la se stessa del futuro non deve più ripetersi, non vuole finire rinchiusa nei suoi rimpianti e tenta disperatamente di far in modo che Kakeru e tutto ciò che la circonda siano solo momenti da vivere con il sorriso.

Insomma, non vedo davvero l’ora di accompagnarvi nella terza tappa di Orange! Ma permettetemi di dire ancora due parole … Se finora non avete fatto altro che restare a bocca aperta, beh, siete ormai dipendenti da questa serie come lo sono io. Che ne dite di recuperare anche voi i numeri e leggerla assieme a me?

Vi aspetto, ci conto! 🙂

Informazioni su Juliet

Sono una ragazza di 25 anni che sta crescendo giorno dopo giorno a pane, shoujo e fantasia e che va pazza anche per il kpop. Il mio Blog è il nascondiglio che più preferisco dove poter dare sfogo alle cose che mi piacciono e a tutto ciò che succede nella mia vita. ♥
Questa voce è stata pubblicata in ѕнσυנσ e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Orange n°2 – Ichigo Takano

  1. Pingback: Orange n°3 – Ichigo Takano | Pane, Shoujo e Fantasia ~ ✿

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...