Meru Puri – Il Principe dei Sogni n°1 – Matsuri Hino

mmeru001isbnr_0

L’autrice Matsuri Hino esordisce in Italia con questa frizzante e originale storia in quattro volumi, che fonde il romanticismo alle atmosfere magiche e sognanti della fiaba. Airi è una ragazza che ha le idee chiare sul suo futuro: avrà una storia d’amore meravigliosa con un ragazzo meraviglioso, insieme creeranno una famiglia meravigliosa e vivranno in una casetta bianca con il tetto rosso, amandosi ogni giorno sempre di più. Ma quando si possiede uno strano specchio a forma di stella a sette punte ereditato da un’antenata non si sa mai quali sorprese possa riservare il destino, soprattutto in quanto il bizzarro oggetto non serve solo a specchiarsi e Airi lo scoprirà presto …

Fonte: Planet Manga

Il mese di Settembre porta con sé nuovi inizi ma soprattutto segna l’indiscutibile passaggio del testimone dall’estate all’autunno! Cosa c’è di meglio quindi che cominciare questo periodo con una nuova maratona shoujo? Dopo la fine di Andante che mi ha vista immergere in una moltitudine di sentimenti e di sensazioni create dalla maestra Obana, ora cambio decisamente genere e situazioni cominciando la lettura di Meru Puri! Uno dei primi shoujo di Matsuri Hino – divenuta poi famosissima per il suo Vampire Knight – che ci conduce verso un universo magico, lontano, desiderato, fatto di due realtà diverse: la quotidianità di Airi, una liceale come le altre, viene smussata e capovolta dall’arrivo improvviso di un principe  proveniente da un regno fatato talmente bello e affascinante che sembra tutto un sogno! Il principe non è altri che Alam, un bambino erede al trono, che, a causa del gesto avventato e vendicativo del fratello maggiore, invidioso e geloso nei suoi confronti, gli viene scagliata una maledizione! Per mettersi ai ripari e per salvarsi la pelle, Alam, attraversa uno specchio a sette punte e finisce catapultato per magia in un altro mondo. E la storia può quindi partire …

Airi Hoshina, è una ragazza come tutte le altre se non fosse che ha una passione e un sogno molto ben chiari e precisi nella sua testa: vivere una relazione d’amore come “Storia di un matrimonio nella prateria” (che fa un po’ il verso a “La casa nella prateria”, nota serie tv), sposarsi con il ragazzo che le piace e creare con lui una famiglia felice per sempre. Una mattina, mentre sta andando a scuola perde il suo specchietto per strada e quando se ne accorge non può fare altro che tornare alla svelta a cercarlo! Ma incontra qui Alam, un bambino dai capelli arruffati, che indossa degli strani abiti, come se venisse da un paese lontano … e lo scambia per il figlio di un ambasciatore straniero. Tuttavia, il suono della campanella la ridesta dal loro incontro e per non rischiare di arrivare in ritardo nuovamente lascia il suo specchietto nelle mani del piccolo. Quando se ne accorge ormai è tardi ma una volta uscita da scuola lo ritrova, sempre allo stesso preciso punto di prima, ad attenderla. Airi finisce per prendersi cura di Alam, il quale sta attendendo l’arrivo del suo servitore, e lo porta con sé a casa sua. Non solo gli fa il bagno ma gli cucina anche una omelette al riso e tra una cosa e l’altra Airi gli spiega che vive da sola in casa e che i suoi genitori sono all’estero, ha solo i suoi nonni, al piano di sotto, ma hanno ritmi di vita diversi. Alam finisce per comprendere che Airi si senta sola e la stessa ragazza, improvvisamente, gli chiede se vuole rimanere come suo ospite per un po’ nonostante il bambino dimostri di avere una certa fretta. Al calare della sera, i due, condividono la stessa camera da letto, Airi sul suo letto ovviamente, e Alam su un altro, preparato apposta, accanto a lei. Tuttavia, il modo scomposto di dormire di Airi e il gesto gentile del bambino che cerca di farla dormire accomodata come si deve la fanno cadere dal letto e i due dormono assieme. Alam, inoltre, comincia a interessarsi ad Airi ed è contento perché è la prima volta che qualcuno lo tratta così amorevolmente e poi fa spegnere la luce. Ed ecco che qui accade l’imprevisto! Al risveglio della ragazza scopre che quello che ha accanto non è il bambino carino che conosceva ma un ragazzo in carne ed ossa e per di più tutto nudo! Ma poi, l’arrivo improvviso del servitore di Alam, Ley, chiarisce ogni dubbio: a causa dell’incantesimo di Jeile, il fratello maggiore, Alam è stato colpito parzialmente e ciò lo porta a crescere quando viene investito dall’oscurità, come se non bastasse, scopriamo che Airi è la discendente di una ex regina del magico mondo di Aster che ha tradito il suo popolo fuggendo via per amore di un umano e che è per questo motivo che possiede il suo specchietto a sette punte, considerato una delle porte per poter scappare nelle situazioni difficili. Inoltre, pare che per riportare Alam al suo aspetto originale sembra che serva il “bacio della vergine” ovvero un bacio dato dalla fanciulla che più piace al principino e nonostante Alam sia in realtà appena un bambino pare che già abbia conosciuto qualcuno che gli piace … altri non è appunto che la stessa Airi! Ma la ragazza non ci sta! Come potrebbe fare una cosa del genere? Il primo bacio è qualcosa di importante e non ha per niente voglia di cederlo come se niente fosse!

Ma il guaio sembra che sia più grande di quel che sembri: infatti, Alam, nelle sue attuali condizioni, non può attraversare di nuovo lo specchio e quindi tornare nel suo regno e così Ley decide di andare a parlarne di nuovo con Jeile e di lasciare il piccolo principe alle cure di Airi che se lo ritrova nuovamente incollato addosso, divisa tra il volere che la situazione si risolva e il non dare affatto il suo bacio all’adolescente Alam! Per cercare di svagarsi i due finiscono per andare ad un parco divertimenti ad assistere ad una esibizione dei Pika Rangers, un cartone animato, che Alam pare abbia apprezzato molto con entusiasmo ma a causa del suo comportamento imbarazzante nonostante si tratti di una recita, di una finzione, Airi se lo trascina via. Dopo l’incontro con un suo ex compagno di scuola e le parole dure nei suoi confronti, Alam sbuca nuovamente cogliendola di sorpresa e regalandole un palloncino per tirarla su di morale e pare che ci riesca perché Airi gli sorride. Tornati a casa Airi ripensa all’intera faccenda e capisce che in fondo Alam è un bambino, non gli costerà niente dargli un bacio! Gli chiede di chiudere gli occhi e appena prima di baciarlo sulla bocca appare nuovamente Ley e alla fine Airi, per l’imbarazzo, gli rivolge un bacio sulla guancia! Ed ecco fatto! Alam è tornato nuovamente alle sue reali sembianze! Un bambino troppo piccolo per quei vestiti larghi che ora gli cadono tutti addosso. Airi lo esorta quindi a far ritorno nel suo regno e a riportare tutto come era prima visto che Jeile sembra essere stato catturato, inoltre, gli assicura che ora potrà venire a trovarla tutte le volte che vorrà. Ma sembra che le brutte sorprese per la ragazza non siano ancora finite … 

Airi ritorna quindi alla sua dolce normalità e andando a scuola apre gli occhi sulla realtà: Nakaoji, il presidente del consiglio studentesco, è il suo ideale tipo di ragazzo tanto che si lascia andare con la fantasia immaginando già tutte le varie situazioni che potrebbe vivere se finissero per sposarsi. Ma tra una cosa e l’altra, all’ora di ginnastica, Airi viene travolta da una pallonata proprio dallo stesso Nakaoji che in men che non si dica la prende in braccio e la porta in infermeria. Qui, da soli, il ragazzo le confessa il suo amore e proprio mentre Airi sta facendo la stessa cosa contraccambiando il tutto viene interrotto da un fascio luminoso che proviene dalla sua borsa e la ragazza capisce subito cosa sta per accadere! Così, in fretta e furia, scappa via con la borsa e arrivata in un posto sicuro lascia che Alam faccia di nuovo la sua comparsa! Ma l’arrivo di Nakaoji getta su Alam una sorta di diffidenza e lo tratta in maniera un po’ sgarbata così Airi lo lascia nel ripostiglio della scuola dicendogli che tornerà a riprenderlo quando la campanella avrà suonato altre quattro volte e se ne va con il compagno di classe. Nakaoji però sta aspettando ancora la risposta da parte di Airi e le dice che nel frattempo si preparerà psicologicamente qualsiasi sarà alla fine la sua scelta. Airi è al settimo cielo! Nakaoji rispecchia proprio le sue aspettative: gentile, premuroso, dal cuore sincero e dai modi affabili è esattamente il ragazzo che ha sempre sognato di avere! Ed ora ha anche appena sentito la sua confessione … come potrebbe non ricambiare i suoi sentimenti? Gli si avvicina quindi a fine delle lezioni per parlargli ma qui all’improvviso sbuca nuovamente Alam, cresciuto ancora perché si era ritrovato nel ripostiglio al buio, che tiene stretto a  sé Airi intimandogli di non darsi troppe confidenze perché lei è la ragazza che gli piace! E finisce per trascinarsela via …

Tornati a casa Alam spiega ad Airi che nulla è tornato al suo posto: Jeile è fuggito via mentre era sotto custodia e quindi per paura che lo incontrasse ancora o che gli tendesse una trappola e un nuovo sortilegio strano ha preferito rifugiarsi nel posto più sicuro che ci sia per lui: casa di Airi! E grazie anche all’anello che ospita l’anima del sarto quando Alam diventa un adolescente i suoi abiti gli calzano a pennello evitando quindi il problema di avere un cambio della sua misura a portata di mano. Mentre Airi intanto si appresta a farsi il bagno Alam comprende che quando è grande viene trattato in maniera diversa e meno gentile rispetto a quando è un bambino (ci sarà un motivo, no? LOL). E … dallo specchio di Airi sbuca fuori … il fratellastro di Alam, Jeile, in persona! Con lui c’è un’adorabile e un po’ scontrosa fatina di nome Malulu. Dopo un momento un po’ divertente e fuori dal normale, Alam dichiara che il compagno del destino della ragazza è e sarà solo lui escludendo quindi la possibilità che diventi la venticinquesima sposa di Jeile. Airi cerca di proteggere Alam ma Jeile finisce per avere occhi solo per lei e decide di farla diventare sua sposa, perché, forse, in fondo, il suo vero scopo era quello di trovare una ragazza che non si pieghi davanti alle difficoltà, una ragazza tenace e forte, proprio Airi! Ma una volta messosi ancora di mezzo Alam Jeile comprende finalmente che quello che ha davanti è proprio il fratellino minore! Il che gli fa capire che il suo incantesimo ha fallito, con la promessa di tornare da Airi con un guardaroba come si convenga alla sua prima consorte lascia la scena. Airi inoltre confessa che non sarebbe mai felice veramente di essere una delle tante spose di un uomo ricco e strano come Jeile e che, al contrario, ne resterebbe solo molto spaventata dopodiché fa tornare nuovamente Alam bambino dopo che il ragazzo gli ha confessato che in queste vesti da adulto la fanno diventare solo molto a disagio.

L’indomani mattina Airi ritorna a scuola e si accorge che ancora non ha risposto come si deve a Nakaoji, il quale, probabilmente, dopo quello che era successo il giorno prima ne sarà sicuramente rimasto molto scioccato e senza parole. Ad ogni modo, nonostante provi a cercare dei momenti per rivolgergli delle spiegazioni il ragazzo declina in modo gentile e solo alla fine delle lezioni si scusa con Airi perché non aveva idea che ci fosse già un ragazzo al quale fosse legata, finisce quindi per fraintendere la situazione e lasciare Airi senza il tempo per dire la sua opinione. No, non era proprio quello che si aspettava che succedesse! E’ Nakaoji quello che si avvicina tantissimo al suo sogno personale di vivere una vita felice godendosi i bei momenti assieme … ed ora tutti i suoi sforzi, tutte le sue fantasie, ogni cosa, sembra essere solo un ricordo molto lontano! Se la prende quindi con Alam, venuto a prenderla a scuola, preoccupato che possa succederle qualcosa se non stanno attenti, e Airi, vedendosi rifiutata dal compagno di classe invaghita, si scaglia contro il principino dicendogli che è tutta colpa sua se ora le stanno solo succedendo cose spiacevoli! Airi fugge via dispiaciuta e al contempo ferita e solo mentre si allontana comprende che quello di cui ha più paura è in realtà la diversità che c’è tra lei ed Alam, perché è un ideale al quale non ha mai pensato e di conseguenza la sua mente lo rifiuta. Ma ecco che torna di nuovo in campo Jeile e … COSA?! Improvvisamente, rapisce Airi e se la porta via!

Ley, nel frattempo, che aveva assistito alla scena, torna da Alam e riferisce l’accaduto, in meno che si dica il bambino si mette sulle tracce di quello scemo di un Jeile grazie anche all’aiuto dei cani di Airi che con il loro fiuto riescono a trovare il luogo in cui Jeile ha rinchiuso Airi, la quale, nel frattempo si è risvegliata dal sonno e si ritrova in un castello sorto dal nulla in un parco vicino casa sua. Oltretutto, Airi sta indossando degli abiti sontuosi e molto diversi dalla sua normale divisa scolastica, i quali corrispondono invece ai gusti personali di Jeile. Quest’ultimo prova a conquistarla in vari modi ma Airi gli si ribella e l’uomo si vede costretto a ordinare a Malulu di tenerla buona con un incantesimo. Quando Alam arriva sulla scena fa un’espressione affranta e incredula, quella che Jeile desiderava potergli vedere fare, per dispetto e perché gli ha rubato la sua preferita. Tuttavia, Alam anziché attaccare il fratello preferisce parare e difendersi dai suoi colpi magici anche perché accanto a lui c’è Airi e sarebbe da pazzi scagliare un incantesimo con lei nei paraggi perché ne resterebbe ferita. Tuttavia, la forza di volontà di Airi ha la meglio sulla magia di Malulu e riesce a liberarsi e a correre preoccupata da Alam inginocchiato a terra. Su suggerimento di Alam Airi scioglie il fiocco che ha in testa e … Oplà! Eccola con la sua divisa scolastica! Dopodiché, per proteggere il bambino dagli attacchi di Jeile lo nasconde dietro una porta. E Jeile racconta la storia: adorava tanto sedersi sulle ginocchia di suo padre a toccargli la barba lunga e lucente ma la morte improvvisa di sua madre e il secondo matrimonio del padre con la matrigna diede luce alla nascita di Alam. Anche se non sopportava questa sua seconda madre Jeile era contento di poter avere una sorellina o un fratellino con cui giocare ma Alam a quanto pare non ha mai dato molto peso ai gesti amorevoli che gli rivolgeva, anzi, lo evitava in continuazione e si comportava male nei suoi confronti! Ma Alam non ci sta! Esce dalla porta, che nel frattempo siccome era uno spazio al buio, lo ha fatto diventare ragazzo, racconta la sua versione dei fatti: Jeile gli stava sempre troppo appiccicato e per questo non riusciva proprio a sentirsi tranquillo, oltretutto il suo continuo voler esternare amore fraterno era così violento che aveva finito per aver terrore di lui ed ora gli ha anche fatto questo torto! Grazie alle numerose richieste di Airi di riportare Alam come prima e di annullare l’incantesimo Jeile cambia idea e decide di aiutarli. Nel frattempo i due si chiariscono e Alam le si confessa ancora: le piace così tanto Airi che non sa cosa deve fare! (ma quanto è dolce? *////*). Così Jeile finisce per fare il contro incantesimo per sciogliere Alam da questa spiacevole situazione (ma non per noi! LOL) e tutto sembra ormai che stia per finire. Alam torna al suo aspetto normale, quello di un bambino, nonostante Airi abbia avuto un attimo in cui pare si sia sentita insicura ma poi ha lasciato che Jeile procedesse con il rituale. E’ arrivato il momento dei saluti e Alam sta gustando l’ultima cena a casa di Airi e i due hanno supplicato Ley di lasciarli ancora passare un momento assieme e di non far ritorno subito al regno di Aster. Mentre Ley se ne va ne approfitta per trascinare via Jeile con sé il quale li stava spiando di nascosto in giardino. Ecco, finalmente Airi e Alam devono salutarsi! Ma … improvvisamente la corrente salta via e … Mmm? Oh-oh! Alam è tornato di nuovo ragazzo! Questo vuol dire che Jeile ha fallito ancora! Airi passa un grembiule ad Alam per coprirsi, è di nuovo nudo, e in risposta le chiede il permesso di approfittare ancora della sua ospitalità cosa che fa scoppiare Airi in una grande risata.

Ed ecco che siamo alla conclusione di questo primo numero di Meru Puri! Vi è piaciuto? A me tantissimo! *^* Pensate che Meru Puri lo conobbi un sacco di tempo fa e ammetto di averlo letto in scans solo che quando ho potuto recuperarlo l’ho fatto con molto piacere ed ora ho l’intera serie in quattro numeri in formato cartaceo che è una bellezza poterlo sfogliare e leggere! Questo primo numero mi è servito per rispolverare un po’ la mia memoria e per rivivere ancora una volta le avventure magiche di Airi e di Alam! Ed inoltre, ci ha dato modo di poter conoscere un po’ i personaggi principali: abbiamo quindi Airi, una ragazza forte, testarda, coraggiosa ma anche sognante, poi c’è Alam, l’erede al trono del regno di Aster che si ritrova addosso una maledizione e per tale motivo fugge via da Palazzo, a completare il triangolo amoroso ci si mette anche Nakaoji, il perfetto compagno di scuola che tutti vorrebbero, gentile e dal sorriso semplice è forte e allo stesso tempo dolce, poi c’è Ley, acuto e anche molto intelligente, è un fidato servitore al cospetto delle Altezze Reali, abbiamo anche il fratellastro maggiore un po’ scemo ma passionale Jeile che sta cercando in tutti i modi di portare via Airi da Alam e di conquistarla e assieme a lui ci onora della sua presenza la fata Malulu, graziosa e piccina è una vera salvezza per Jeile perché gli sta accanto e lo fa tornare sulla giusta strada quando si perde tra i suoi pensieri e gesti sconsiderati. In questo primo numero sembrava che tutto stesse per tornare alla normalità ma l’inaffidabilità e l’incompetenza di Jeile, fanno nuovamente intrecciare i destini di questi personaggi che dovranno ancora aver a che fare l’uno con l’altro in questa che è una storia tutta magica, che ci fa sorridere, che strizza l’occhio alle fiabe da noi più amate e che ci catapulta direttamente in una dimensione dove ogni cosa è semplice, ha uno suo schema funzionante, e di conseguenza fa avvenire determinate vicende. Che altro dire se non che amerete come me questo manga bellissimo? Tra l’altro, essendo una commedia sentimentale molti avvenimenti sono resi in chiave divertente e gli elementi fantastici rendono il tutto solo più piacevole da assistere, anche i personaggi molto ben caratterizzati sembrano quasi prendere forma da loro e uscire dalle pagine. Cosa potevamo aspettarci in fondo da chi, tempo dopo, ha dato alla luce il noto e amato Vampire Knight? Di Matsuri Hino

Appuntamento alla seconda tappa della maratona shoujo di Meru Puri – Il Principe dei Sogni! Sognatori, aspettate impazienti il continuo, mi raccomando! Ne vedremo delle belle e di ogni! 🙂

Alla prossimaaa∼!

Informazioni su Juliet

Sono una ragazza di 24 anni che sta crescendo giorno dopo giorno a pane, shoujo e fantasia e che va pazza anche per il kpop. Il mio Blog è il nascondiglio che più preferisco dove poter dare sfogo alle cose che mi piacciono e a tutto ciò che succede nella mia vita. ♥
Questa voce è stata pubblicata in ѕнσυנσ e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Meru Puri – Il Principe dei Sogni n°1 – Matsuri Hino

  1. Pingback: Meru Puri – Il Principe dei Sogni n°2 – Matsuri Hino | Pane, Shoujo e Fantasia ~ ✿

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...