Riassunto Crayon Days n°2

E’ ESPRESSAMENTE VIETATO COPIARE I RIASSUNTI PRESENTI, O PARTI DI ESSI, SENZA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA SOTTOSCRITTA O SENZA CITARE LA FONTE! PERCHE’ IL LAVORO E LA FATICA DEGLI ALTRI VA RICONOSCIUTA! (Non saranno tollerati i trasgressori)

Per poter leggere la scheda manga cliccate QUI!

Capitolo 7.

Shima e Saji sono scappati assieme persi tra le luci della sera di Tokyo correndo e tenendosi la mano. Ma dove stanno andando questi due? Beh, si sono diretti sul tetto di un palazzo a gustarsi la vista luminosa di Tokyo ma non sono i soli, attorno a loro ci sono varie coppiette che romanticamente si godono il momento. Saji, qui, spiega a Shima che per l’esposizione a due durante il festival scolastico faranno una sorta di dipinti basati sul tema degli opposti, ovvero, lui pitturerà la luna mentre Shima, invece, come si immagina che sia il sole. L’idea piace parecchio alla ragazzina che subito non perde tempo a rallegrarsi. Tuttavia, poco dopo, alle sue orecchie giungono dei bisbiglii e la ragazza si accorge che il posto pullula di coppiette, addirittura due ragazze finiscono per commentare tra sé dicendo che lei e Saji sembrano una coppia perfetta. Il ragazzo, d’altro canto, non perde l’occasione per flirtare per prenderla in giro e le passa un braccio attorno facendo diventare la nostra protagonista rossa come un peperone. Dapprima Shima si lamenta e lo allontana ma il ragazzo torna alla carica e se la tiene ferma a sé dicendole che è diventata molto imbarazzata. Questo però fa diventare ancora più scontrosa Shima che non può far altro che scappare via da lui. Saji le è subito dietro nonostante la diretta richiesta espressa della ragazza di non seguirla ma … ecco che all’improvviso mentre stava correndo, inciampa e casca a terra a pancia in giù. Saji le è subito accanto e immediatamente le prende la mano chiedendole se va tutto bene. Shima, sempre arrabbiata con lui, lo esorta a lasciarla stare ma, inaspettatamente, il ragazzo si infuria tantissimo ribattendo che quella è la mano più importante che ha perché è quella che usa per dipingere e, naturalmente, per questo, deve avere sempre molta cura. Poi, con uno slancio, se la prende in braccio supplicandola di non mettersi a gridare e, proprio come se stessero girando una scena di una qualche fiction, i due sfilano per la strada attirando non poche attenzioni. Shima si vergogna di questo e tenta di farsi mettere giù da Saji, il quale, però, non la ascolta per nulla. I due ritornano, quindi, a scuola e Saji lascia Shima nell’infermeria dell’istituto. L’infermiera dopo averle medicata e curata la piccola ferita la tranquillizza, non dirà nulla in presidenza del fatto che loro due siano tornati così tardi … visto che l’amore non ha tempo soprattutto quando ha un così bel ragazzo accanto! Shima, però, la corregge subito, lei e Saji non stanno assolutamente assieme, per niente! Dopodiché, viene a sapere che Saji è rimasto fuori, in corridoio, ad attenderla ma stanco com’era ha finito per addormentarsi! Allora, piano piano, senza far rumore, gli si avvicina e, istintivamente, la sua mano si muove e va ad accarezzare la sua guancia. All’improvviso si sveglia, la afferra per il polso e le chiede che cosa stava facendo. Shima, a disagio, si inventa la prima scusa che le viene in mente ovvero quella che sulla sua faccia c’era un insetto e lei lo stava soltanto scacciando via.

Capitolo 8.

Shima è sempre più confusa, a ripensare a quello che è appena accaduto sembra proprio che … ma no, non è possibile! Dal buco della parete del muro, sbucano Sarasa e Sena, le sue due amiche, e la prima fa un’osservazione assai curiosa: forse l’unica cosa buona che ha Saji è solo la sua bella faccia visto il suo carattere non sembra molto … ma Shima, subito, la interrompe dicendole che non è vero! Se si impara a conoscere Saji si capisce che anche lui è un bravo ragazzo e, alla fine di ciò, Sarasa con un sorriso trionfante, non può far altro che stringersi a sé la sua Shima dicendole che sì, è già PARTITA facendoci intendere che già le piace parecchio Saji, non c’è nulla da fare! Il giorno seguente, la ragazzina si dirige da Saji con l’intenzione di dipingere ed esercitarsi per l’esposizione a due tuttavia dopo che quest’ultimo le ha preso di nuovo la mano domandandole se sta bene arrossisce e scappa via da lui più veloce che può. Il ragazzo però, proprio come la volta scorsa, le corre dietro dando il via ad una scenetta davvero molto comica! Nel fuggire più che può Shima si imbatte nel ragazzo che, nello scorso volume, l’aveva aiutata a trasportare alcune scatole pesanti. Scopriamo che il suo nome è Rei Inohara, Inocchi per tutti, non potendo fare altro Shima lo costringe a nascondersi con lei e vanno a finire … dentro un armadietto? O____O” Tuttavia, i due stanno davvero stretti e avendo così attaccata al suo petto la ragazza Inocchi finisce per sentirsi un poco strano ed ecco che giunge Saji, il quale, di colpo apre l’anta dell’armadietto, afferra Shima e se la porta nuovamente via. Quando decide di mollarle la presa oramai sono in cortile e qui Shima se la prende ancora perché viene trattata sempre male da lui, come se fosse un oggetto! Così lo esorta a chiamarla con il suo nome quando deve dirle qualcosa. E Saji così fa, dicendole queste testuali parole “Allora … stai un po’ calma Shima e non allontanarti da me”. Inocchi, rimasto un poco nascosto ma abbastanza vicino per assistere alla scena tra se e se borbotta qualcosa del tipo “Sentirsi sconfitto così facilmente non è affatto divertente”.

Capitolo 9.

Shima passando per tornare nell’aula a dipingere passa davanti ad uno specchio e si da una controllatina, sperando che i suoi capelli siano a posto. Dietro di lei la segue tranquillo Saji che approfittando di questo particolare le chiede se per caso c’è qualcuno che le piace visto che ogni giorno si fa una pettinatura diversa e sembra curarsi maggiormente il suo aspetto esteriore. Shima, colta alla sprovvista, inutile dirlo, anche rossa in faccia, si infuria e smentisce subito le sue parole, non è vero che è innamorata di qualcuno, cioè, non è vero che c’è qualcuno che le interessa. Quando i due ragazzi tornano nell’aula Saji si blocca proprio sull’uscio della porta che lui ha appena aperto. I dipinti di Shima sono stati tutti strappati, rotti, ridotti a brandelli. Sbuca fuori Inocchi che, con tono di chi la sa lunga, afferma con sicurezza che, in qualche modo, prima o poi, si aspettava che sarebbe accaduta una cosa simile; Questo perché molti non sono d’accordo che Saji si sia scelta proprio una campagnola come Shima per sua partner e Inocchi ci tiene a precisare che questo non è quello che lui ritiene davvero ma quello che gli altri studenti dell’istituto dicono. Tuttavia, coraggiosamente, la ragazzina ammette che non gliene importa nulla di quello che la gente pensa o dice e Saji, dopo aver afferrato il colletto di Inocchi come se fosse arrabbiato con lui, alla fine finisce per domandagli di aiutarlo a trasportare una tela. Che cosa ha in mente di fare Saji? Ebbene, fa portare una grossa tela bianca dall’amico nel cortile dell’istituto durante la ricreazione proprio davanti agli studenti che, in quel momento si trovano lì o sono affacciati alle finestre, ordinando espressamente alla ragazza di mettersi a dipingere. Shima, colta alla sprovvista si sente sminuita, come se non avesse alcun talento particolare o sia all’altezza della situazione ma lui la rassicura riportandole alla mente le sue precise parole “Dipingere mi piace da impazzire”, questo è il suo vero talento, il suo dono speciale. Fattasi coraggio, la ragazzina non perde ulteriore tempo ad inginocchiarsi sulla tela e, dopo essersi spalmata un po’ di tempera sulla mano, da inizio al suo capolavoro. Ci mette entusiasmo, passione, energia, sentimento, ogni passata di mano che traccia sul foglio immacolato è un bellissimo e vivace segno colorato, luminoso. Shima molto concentrata nel suo dipinto promette a se stessa di voler dipingere per Saji, per vederlo contento così lui l’apprezzerà e le farà i suoi complimenti, vuole imprimere a fuoco ogni parte del quadro negli occhi del ragazzo così che non veda altro che lei. E piano piano tutti gli studenti lì radunati rimangono colpiti da questo, forse Shima non sarà proprio bravissima ma … ha un qualcosa di veramente affascinante, sembrerebbe proprio che quello che sta facendo sia troppo divertente! Inocchi, nel frattempo, si allontana un poco irritato, chissà per quale motivo. Dopo aver finito il lavoro la tela rimane nel cortile appoggiata ad un muro così che ognuno possa ammirarla e sia Shima che Saji se ne vanno. La ragazza, esausta, si sente debole, ha davvero messo tutto in quel quadro, non si è minimamente fermata ma ha solo dipinto seguendo il momento, seguendo il suo cuore ed i suoi sentimenti tuttavia ora è stanca e le gambe le cedono. Crolla a terra ma non arriva a farsi male fortunatamente perché Saji subito la sorregge e la tiene stretta chiamandola e preoccupandosi parecchio. A questo punto, Shima fissa gli occhi del bel ragazzo che ha davanti a sé e che, anche se scontroso, sembra esserle diventato davvero importante. La sua bocca si muove più veloce del suo pensiero: “Mi piaci”. Due parole, sono bastate solo queste due parole per esprimere ciò che sta provando. Però, appena si rende conto di quello che si è lasciata sfuggire, cerca di ritrattare e di giustificarsi ma ancora troppo spossata finisce per svenire tra le braccia di Saji.

Capitolo 10.

Shima come avrete senz’altro capito ha la febbre! Così Saji se la carica nuovamente in braccio e lascia la sua partner alle cure di Sena e di Sarasa che la portano immediatamente dentro il dormitorio femminile lasciando il ragazzo da solo, cosa che lo lascia leggermente spiazzato e senza parole. Alla fine, Saji fa ritorno al dormitorio maschile e, dopo essersi fatto una calda doccia, vede dal balcone della stanza di Shima Mayuge, il suo piccolo pappagallo femmina, che si agita nervosamente cercando di attirare la sua attenzione con gli occhi gonfi di lacrime. Saji così capisce al volo quello che il piccolo uccellino sta cercando di fargli intendere: Shima sta tanto male e vuole che sia proprio Saji a prendersi cura della sua padroncina! E lui cosa fa? Ripesca la scala (la stessa usata dalla ragazza per intrufolarsi nella sua stanza, vi ricordo che i due hanno la stanza di fronte anche se ognuno nel rispettivo dormitorio, femminile e maschile) e, dopo averla appoggiata al balcone, finisce per intrufolarsi all’interno della camera di Shima. Il ragazzo si accorge che è tutta sudata e rossa, così le passa sulla fronte degli impacchi di acqua fredda per stemperare la sua alta temperatura corporea. Shima a causa dell’alta febbre finisce per scambiare Saji per sua madre visto che un tempo era quest’ultima che la ricopriva di attenzioni quando stava male e inizia così a comportarsi in modo alquanto infantile. Chiede a Saji di darle la medicina ma quando lui le getta addosso la scatoletta reagisce in malo modo facendo i capricci perché da sola non riesce a prenderla e vuole che sia lui ad aiutarla. Non potendo far altro, il ragazzo introduce nella boccuccia della ragazzina la pastiglia e Shima contenta si butta di nuovo all’indietro nel letto cominciando a raccontare a sua madre (cioè a Saji, lo sta ancora confondendo per lei) che a scuola c’è un ragazzo un po’ arrogante che la prende in giro ma che, nonostante ciò, sembra proprio piacerle tanto. Ascoltando queste parole Saji si china in avanti su di lei e sembra che stia per baciarla, è davvero ma davvero tanto vicino da riuscirci solo che … la voce di Sarasa che sta arrivando in camera di Shima lo interrompe dal farlo e fugge via come un ladro che sta per essere scoperto. Quando l’amica entra in stanza si accorge che la finestra è aperta e domanda a Shima se sia stata lei ad aprirla solo che, la ragazza, in quel momento, si è appena “accorta” di quello che stava per fare Saji, ovvero, baciarla! E mentre lasciamo la nostra protagonista immersa nei suoi pensieri forse più rossa che mai per l’imbarazzo che per la febbre, nel frattempo, accade che Inocchi raggiunge il suo amico “Akki” (diminuitivo di Akatsuki, ovvero il nome di Saji) e gli confessa una verità forse un po’ scomoda per Saji ovvero “Mi diverte mettere in difficoltà la ragazza che mi piace” perché sì, il misfatto compiuto su Shima è opera sua e Saji l’ha compreso. Dunque ora abbiamo un altro punto interrogativo: che anche Inocchi sia innamorato di Shima?

Capitolo 11.

Shima anche se si è ripresa dalla malattia in realtà si sente ancora più disorientata di prima, mentre era semi cosciente aveva sentito l’odore forte della pittura a olio che Saji ha sempre addosso ed era così vicino a lei … lo riusciva a percepire benissimo! Ma allora … cosa stava per fare? Intanto però mentre sta uscendo dal dormitorio femminile incontra Inocchi che le chiede di andare per un appuntamento assieme con lui, la ragazza non fa nemmeno in tempo a fermarlo che subito viene trascina via sotto lo sguardo di Saji che, affacciato dal suo balcone li nota allontanarsi. Shima, alzando gli occhi incrocia quelli di Saji ma solo per un breve istante perché impotente si lascia condurre da Inocchi verso l’uscita dell’istituto. Quest’ultimo tenta di farsi perdonare per la sua irruenza offrendole un succo fresco ma, alla fine, decide di farle conoscere meglio che tipo di persona sia veramente Akatsuki Saji. La porta, quindi, in un bellissimo museo, dove la ragazza rimane a bocca aperta nel sapere che molte opere di Saji si trovano proprio lì! Inocchi, subito dopo, quando finiscono la visita, le rivela che, in realtà, quelle ragazze che prima stavano lodando Saji non lo capiscono realmente, non sanno quanto lui si sia impegnato, non conoscono i suoi sforzi, la sua passione … Shima rimane molto colpita dalle sue parole ed è del parere che Inocchi sia un vero rivale per Saji facendogli anche i complimenti. Il ragazzo, invece, smentisce le sue parole e decide di ammettere quello che le ha fatto. Shima però si indigna e gli dice di smetterla all’istante perché non è così stupida da non capire come siano le persone e poi … Inocchi non sarebbe in grado di compiere una cosa meschina come strapparle tutti i suoi dipinti quindi è impossibile e fuori discussione! Il ragazzo rimane molto sorpreso dalla sua reazione soprattutto quando si sente dire di non raccontare bugie del genere solo per atteggiarsi.

Capitolo 12.

Alla fine, i due fanno ritorno all’istituto artistico e poco prima di salutarla le da un bacio sulla testa ringraziandola del fatto di aver trascorso un po’ di tempo in sua compagnia. Così Shima finisce per essere sola con Saji che, davanti al cancello della scuola, forse la stava aspettando con un moto di ansia? Shima si scusa di essere andata via con lui così all’improvviso ma Saji sembra irritato, il suo viso è freddo e con tono piatto le butta lì che non deve dargli spiegazioni del genere troncando subito il discorso. Ma Shima ritorna all’attacco e lo afferra gentilmente per un lembo della sua maglietta un po’ intimidita e gli domanda “Perché hai cercato di baciarmi?” aggiungendo anche “Per caso … ti piaccio?”. Saji si gira e stringe a sé Shima, forte, così forte che la ragazzina rimane sorpresa. Quando il ragazzo le si discosta sembra essere un poco arrossito, forse si sente in imbarazzo? La nostra protagonista fa ritorno nella sua camera e Sarasa le spiega che alla festa del dormitorio potrà stare tutto il tempo che vorrà con Saji questo perché, Sena racconta, che la “festa del dormitorio” è una festa unica tanto quanto eccezionale, infatti, è l’unica occasione che le ragazze hanno per andare al dormitorio maschile dove potranno divertirsi in loro compagnia e potranno essere le benvenute. Le sue due amiche non stanno più nella pelle ma Shima, invece, finisce per dipingere tutta la notte e quando l’indomani mattina Sarasa le chiede se è pronta per andare alla festa la ritrova ancora con il pennello in mano. Per non perdere altro tempo, se la porta via con sé anche se Shima non ne aveva molta voglia. Quest’ultima rimane un poco triste nel non scorgere tra gli altri studenti Saji ma quando fa il suo ingresso e le passa vicino seppur ignorandola lei non può far altro che sentirsi il cuore a mille perché i suoi occhi continuano a volersi posare sempre e solo su di lui, lo cercano e quando lo trovano non riescono più a staccarsi. Sopraggiunge, nel frattempo, anche Inocchi che le spiega il motivo del malumore di Saji, infatti, a sua detta, il ragazzo non sta facendo altro che attirare apposta l’attenzione di Shima ed ecco perché si è fatto circondare appposta da tutte quelle ragazze e sta sorridendo più del solito. Si sta comportando intenzionalmente in questa maniera così da poter provocare la gelosia della ragazzina! Però, appena dopo, Inocchi si lascia sfuggire un’importante rivelazione che sconvolge la mente di Shima: Saji ha già una ragazza! O____O Dopo averla accompagna nell’atelier dell’amico (c’era già stata anche nel primo volume!) le mostra che quello che le ha appena detto non è altro che la verità.  Saji non ritrae mai i volti delle persone eppure di questa ragazza, la sua presunta fidanzata, ne ha davvero realizzati tanti! Che le cose stiano davvero in questo modo?

Capitolo 13.

Shima chiede a Sarasa e Sena la ragione per la quale le hanno celato questo fatto e la prima si scusa, ammette di averlo fatto per non farla preoccupare ma la verità è che fa il tifo per l’amica perché Toko, questo il nome della presunta fidanzata di Saji, non le sta molto simpatica e forse anche perché è un po’ più bella di lei. Toko è stata la prima allieva dell’istituto ad andare a studiare all’estero e pare che ora si trovi in Francia, trascura sempre Saji ed è da due anni che non fa ritorno a casa. Più tardi, Shima rimane sola, è seduta per terra e sta disegnando qualcosa sul suo blocco notes ma non riesce a fare granché perché continua a pensare a Toko. Si ripete tra sé che, non appena vedrà di nuovo Saji, lo prenderà a pugni per averle nascosto una cosa così importante ma quando il ragazzo le appare di soppiatto chiedendole cosa sta disegnando sembra che questo le passi via di mente. Saji sbircia il foglio sul quale la ragazza stava disegnando e si accorge che Shima ha ritratto Mayuge ma l’ha fatto in modo molto abbozzato, infantile, così il ragazzo fa venire l’uccellino sul bordo dell’album e in un attimo ha già fatto un bellissimo ritratto molto ma molto più reale di quello di Shima. La esorta, quindi, a fare del suo meglio facendole notare che le mancano proprio le basi del disegno, la ragazzina invece, rimane molto colpita dalla bravura del suo compagno. Poco dopo però ricordarsi di Toko diventa triste e gli chiede di punto in bianco chi sia veramente questa ragazza ma sentendosi a disagio per averlo davvero domandato non riesce a fare altro che scappare ancora una volta da lui lasciandolo nella stanza. Intanto, Inocchi trova per caso Shima che si era sdraiata sull’erba del cortile con il viso coperto da un braccio. Si avvicina e dapprima si scusa con per averle detto di Toko visto che c’è rimasta così male e, successivamente, le domanda se sta piangendo. Shima si mette a sedere, ammette che avrebbe voluto trasformare i sentimenti che sta provando in questo momento in un quadro come Saji le aveva consigliato di fare nel primo volume, ma proprio non riesce a concentrarsi, questa storia l’ha davvero sconvolta ed ora si sente impotente. I suoi occhi diventano lucidi di pianto senza che se ne accorga. Inocchi si rende conto che Shima è una ragazza, pura e innocente, il tipo che le piace e così le fa una proposta su due piedi … “Ti andrebbe di metterti con me?”.

Fine volume due.

Eccoci giunti alla conclusione di questo secondo riassunto di “Crayon Days” di Kozue Chiba, già nota presso il pubblico italiano per “Blue” sempre edito dalla Planet Manga! ^_____^ Come sta andando secondo voi la storia? Io ho trovato anche questo secondo volume molto carino, inoltre, ora c’è il rispettivo interessamento di Shima e Saji che sembrano essersi avvicinati parecchio! *^* Che bello! E Inocchi sembra voler mettere i bastoni tra le ruote a Saji perché dopo che gli ha confessato di voler fare il filo a Shima sembra voler proseguire in questa sua decisione e ora ha anche proposto alla ragazza di mettersi con lui! Come andrà a finire? Ricordo che ci aspettano ancora due volumi prima della conclusione di questa mini serie, quindi, non ci resta che aspettare pazientemente il penultimo volume, il numero 3 per la precisione! ^____^ Non sto più nella pelle, vi giuro! *o* Saji sta cambiando poco a poco e secondo me anche lui non sa bene cosa fare, i suoi gesti, i suoi modi di fare, le sue parole, ogni cosa che fa rende il cuore di Shima palpitante e chissà se anche per lui vale la stessa cosa! Vedremo vedremo! 😀 In questo volume ho gradito molto la decisione che ha avuto Saji di voler dimostrare a tutti quanto sia brava Shima a dipingere perché ci mette una cosa che è fondamentale ovvero il divertimento! Forse non sarà proprio un’artista bravissima ma se ci si mette l’entusiasmo giusto il risultato potrebbe davvero fare la differenza come è accaduto anche per lei! *_____* Mi chiedo se l’esposizione a due sarà o meno presente nel prossimo volume e come si evolverà ulteriormente il rapporto odio-amore di Saji e Shima … Spero ci siano altri passi in avanti tra i due! ❤ Ma l’introduzione di una rivale, Toko, la “fidanzata” (metto le virgolette perché non siamo sicuri che sia davvero così) di Saji, mi ha non poco spiazzato. E se anche lei nel terzo volume sbucherà fuori? Quali risultati e quali conseguenze porterà il suo ritorno? Mah, meglio non fare strane congetture e attendere il terzo numero di Crayon Days: una storia simpatica, semplice e fresca all’insegna della pittura e del disegno! :3 E se ancora non l’avete fatto, andate a recuperare questi due primi volumi usciti! ^_____^

Informazioni su Juliet

Sono una ragazza di 25 anni che sta crescendo giorno dopo giorno a pane, shoujo e fantasia e che va pazza anche per il kpop. Il mio Blog è il nascondiglio che più preferisco dove poter dare sfogo alle cose che mi piacciono e a tutto ciò che succede nella mia vita. ♥
Questa voce è stata pubblicata in ѕнσυנσ e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Riassunto Crayon Days n°2

  1. Pingback: Crayon Days n°3 – Kozue Chiba | ✿gιυggιℓℓα✿

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...