Riassunto Crayon Days n°1

E’ ESPRESSAMENTE VIETATO COPIARE I RIASSUNTI PRESENTI, O PARTI DI ESSI, SENZA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA SOTTOSCRITTA O SENZA CITARE LA FONTE! PERCHE’ IL LAVORO E LA FATICA DEGLI ALTRI VA RICONOSCIUTA! (Non saranno tollerati i trasgressori)

Per poter leggere la scheda manga cliccate QUI!

Capitolo 1.

Questa storia ha come protagonista una ragazzina di 16 anni, si chiama Shima Ichinose e con il suo piccolo pappagallo “Mayu” (il suo vero nome è Mayuge, è una femmina) ha deciso di dare una svolta decisiva alla sua vita! Dopo essersi dichiarata ad un ragazzo della sua classe che nemmeno si ricordava come si chiamasse a causa del suo aspetto ordinario, comune e poco appariscente, si iscrive all’Istituto d’arte Aoba di Tokyo, contando sul fatto di poter riuscire a diventare una persona nuova in grado di brillare come tutti gli altri! E qui Shima viene subito catapultata in un mondo di arte e bellezza che subito la rendono molto felice, fa la conoscenza di un ragazzo “strafigo” (così viene detto nel manga! XD) e quando, per la curiosità sempre più crescente, apre una porta trova un ragazzo anch’egli di 16 anni, si chiama Akatsuki Saji, ed è un vero genio della pittura, che stava creando un quadro dipingendo con la sua mano ma quando la ragazzina lo interrompe con il suo arrivo lui strappa la tela con un taglia-carta dicendole che non doveva vederlo e poi se ne va via così come se niente fosse. Shima capisce subito che il ragazzo è scontroso, freddo e distaccato (come quasi tutti i ragazzi negli shoujo, insomma! :P) e comincia già a starle antipatico. Subito dopo si dirige al dormitorio femminile e scopre che la sua stanza è al secondo piano in fondo. Qui, pensa che sarebbe una bella idea se andasse a salutare anche le sue vicine di stanza ma improvvisamente da un buco della parete che era stato coperto con un poster sbucano due ragazze, le sue prime due amiche! Shima le trova subito un poco strane, si chiamano Sarasa Ando, bellissima, formosa e un asso nella scultura e l’altra invece è Sena Kisaragi ma … cosa?! Era il bellissimo “strafigo” di prima? Ebbene, anche se dall’aspetto non si direbbe è una ragazza in piena regola e con Sarasa è molto unita e sta studiando design. A causa di un incidente, Shima inciampa e rompe una scultura di busto di donna che Sarasa aveva creato da sola e, per farsi perdonare, in cambio, accetta il favore della ragazza. Dovrà andare nel dormitorio maschile, intrufolarsi senza farsi scoprire e scattare delle foto ma passando esclusivamente dalla porta di colore rosso sul retro! Shima non si tira indietro e così scavalca la recinzione senza troppi pensieri, tuttavia, quando apre la porta rossa si ritrova nel … bagno dei ragazzi?! Intenti a farsi la doccia e a cambiarsi. Insomma, in altre parole nudi! XD (mi stavo troppo sbellicando, scusate! Non pensavo che fosse così divertente questo manga!). Shima per la sorpresa si mette a urlare ma Saji se la prende sotto un braccio e la porta via prima che il custode possa venire a vedere cosa sia mai successo e scatenare un putiferio (le ragazze non possono entrare nel dormitorio dei maschi, figuriamoci nel loro bagno! ahaha!) perché a quanto pare rischierebbero l’espulsione (non dall’Istituto ma dal dormitorio, in altre parole, dormirebbero per strada!). Però … anche Saji è mezzo nudo e per un attimo Shima arrossisce per l’imbarazzo. Qui il ragazzo le spiega che probabilmente la sua amica si è presa gioco di lei ed è praticamente caduta in una trappola ma subito dopo, improvvisamente, la tira a sé e la palpa dicendole con uno sguardo da pervertito (e fidatevi lo è! Brutto bastardo! ahaha! XD Lo chiama sempre così Shima!) che potrebbe fare la modella e posare nuda visto che non sembra avere un talento particolare (ma guarda te ‘sto tizio, oh … :P). Ovviamente Shima non ci sta (ci mancherebbe altro!) e se la prende tanto con lui arrabbiandosi e infuriandosi (gli da un bel calcio sul davanti … ehm, avete capito! :D), infine, scappa via non prima di avergli scattato qualche foto e quindi portato a terminare la sua missione che ora non è più tanto segreta visto s’è fatta scoprire in un batti baleno. Tornata al dormitorio Shima consegna la macchina fotografica a Sarasa e la ragazza rimane molto colpita perché non credeva che l’avesse davvero fatto e che ne avrebbe avuto il coraggio. Quella sera Shima si sfoga e con i pastelli scarabocchia tutta la sua stanza tanto che, il giorno dopo, Saji, dalla sua finestra vede tutto (hanno la stanza opposta, quindi, se si affacciano sono di fronte) e la reputa un po’ una sciocca. Shima è convintissima di volerlo a tutti i costi evitare soprattutto dopo quello che è successo la sera prima ma allora … perché sono vicini di banco in classe?! XD

Capitolo 2.

In classe Shima non riesce proprio a sopportarlo e difatti se la prende nuovamente con il ragazzo ritornando sul discorso di essere stata palpata e toccata da un perfetto sconosciuto ma Saji, con uno sguardo da sbruffone, ribatte che è stata colpa sua che si è introdotta di nascosto nel bagno dei ragazzi, quindi, se proprio qualcuno dovrebbe essere chiamato “pervertito” dovrebbe essere proprio Shima! -____-” Infuriata perché contraria a ciò comincia a inseguirlo quando il ragazzo scappa via dall’aula ma la ragazzina si perde e qui incontra le sue due amiche che le fanno notare di non aver più sulla testa Mayu, la sua pappagallina che sempre se ne sta appollaiata in cima alla sua testa come un accessorio! Shima viene a sapere da uno studente che è stata presa da Saji e lei comincia a preoccuparsi tanto perché pensa che l’abbia rapita per farle un dispetto bello e buono. Non potendo aspettare il giorno dopo, e sapendo bene che non può entrare nel dormitorio maschile dalla porta d’ingresso a causa del custode, opta per un’altra via, piuttosto rischiosa, dato che decide di appoggiare una scala che parta dal suo balcone e arrivi a quello di Saji, proprio di fronte a lei. Ma qualcosa va storto e la scala scivola proprio con lei sopra, per fortuna viene tirata su da Saji appena in tempo e i due cascano dentro la stanza di quest’ultimo. Shima si mette a cercare dappertutto Mayu ma il ragazzo dice solo che l’ha presa in mano perché continuava a beccarlo da tutte le parti e, quando l’ha lasciata andare, lei è volata via, indispettita. Tuttavia, c’è un problema ben più grosso, Shima non può uscire come se niente fosse dal dormitorio maschile il che vuol dire che si è cacciata nei guai! In corridoio ci sono gli altri ragazzi che fanno casino e ovviamente dal balcone non può più passare perché la scala è caduta a terra, così l’unica opzione che le rimane è vestirsi da ragazzo! (e calarsi giù dal balcone con il lenzuolo non va più di moda? XD). Shima prende in prestito alcuni vestiti di Saji che le stanno larghissimi e tenta di sgattaiolare fuori ma si scontra con un altro ragazzo e proprio quando questo stava per sollevarle il cappuccio perché aveva notato  il suo bel viso Saji interviene ancora e se la trascina via dicendo al compagno che questo ragazzino appartiene esclusivamente a lui. E dire che prima Saji aveva ribadito che non l’avrebbe più aiutata e invece! *^* Così tornati in stanza Shima capisce che proprio non ha alcuna possibilità di andarsene … almeno non prima che faccia di nuovo giorno! Così il ragazzo le dice che potrebbe restare con lui in stanza e uscire domani quando tutti gli altri hanno lasciato il dormitorio per andare a lezione. Insomma, Shima dovrebbe passare la notte con lui?!

Capitolo 3.

Tuttavia, i due hanno un altro battibecco e Sarasa e Sena, dal loro dormitorio femminile, se ne accorgono e capiscono che si tratta proprio di Shima così intervengono e vanno a salvarla su due piedi! Tuttavia … ehm, come dire, una volta che giungono in stanza di Saji (dopo che Sarasa è schizzata dentro senza neanche farsi scoprire dal custode che gli sembrava di aver avuto un’allucinazione quanto a Sena, invece, ha fatto semplicemente finta di essere un ragazzo dato che le riesce anche bene per il suo aspetto proprio “strafigo”! XD) si accorgono che non possono più uscire! (ma va’ … non me lo sarei aspettata! :D). E finisce che Saji va incontro alle tre ragazze dicendo che potrebbero dormire nel suo atelier, al terzo piano, dato che nessuno ci mette piede, le scorta per questo personalmente anche se all’inizio era restio. Shima nota un sacco di quadri tutti ideati e dipinti magnificamente dal ragazzo ma, leggendo un foglio di giornale che ha trovato ai suoi piedi, scopre che Saji viene definito come un genio a cui però nei suoi dipinti si avverte la mancanza di qualcosa … Shima comincia a ispezionare i quadri e poi capisce il motivo! Nei quadri di Saji ci sono forse fin troppe cose e così, pensando di poterli migliorare, modifica alcuni dettagli usando la tempera bianca per coprirli ma Saji non ci sta e cerca di fermarla. Tuttavia, alla fine, il quadro ridipinto dai due, sembra proprio un altro! Shima è felice come non mai perché si stava divertendo un mondo! Inoltre, rivela a Saji che non ha imparato da nessuno a dipingere, semplicemente perché non è detto che il miglior modo per diventare bravi in qualcosa è imparare da qualcuno e poi lei dipinge solo perché le piace davvero tanto, non per altra ragione! Dopodiché, le tre amiche, crollano in un sonno profondo dormendo sul pavimento. Saji, colpito, non può far a meno di sorridere e le segna una bella X sopra la guancia, così, per dispetto.

Capitolo 4.

Tornata nel suo dormitorio dopo che lei, Sarasa e Sena si sono travestite da ragazzi, per passare inosservate dal custode, finalmente la ragazzina può riabbracciare la sua Mayu che le mancava tanto! Ma quando la ragazzina arriva a scuola scopre che sulla bacheca è stato affisso un avviso: Shima sarà la partner di Saji al festival scolastico e farà un’esposizione a due con lui! Ovviamente, tutti cominciano a parlare di lei, quasi nessuno la conosce (e questo si ricollega al fatto che Shima è proprio una ragazzina che passa benissimo inosservata perché comune, campagnola e ordinaria) e tutti non capiscono il motivo per cui debba fare da compagna a Saji visto che è un genio nella pittura. Shima becca alcune ragazze che stavano parlando di lei a proposito del fatto che i due siano diventati amici (a quanto pare Saji non parla quasi mai con nessuno … e vederli litigare e punzecchiarsi ha fatto parecchio scalpore!) ma la ragazzina si intromette nel discorso ammendo, invece, che non ci tiene per nulla al mondo a essere sua amica. All’improvviso piovono tubetti di tempera dal cielo … tubetti?! O___O” Ma no, è solo Saji che, dalla finestra del piano di sopra, ha sentito tutto e vuole specificare a quelle studentesse che anche da parte sua vale la medesima cosa, non è suo amico e non vuole nemmeno esserlo (Insomma, i due sono d’accordo per la prima volta! XD LOL). Quando Shima lo raggiunge riconsegnandogli i suoi colori, dopo averli raccolti nel cortile, chiede il motivo per il quale abbia scelto proprio lei per diventare suo partner visto che non si sopportano a vicenda e Saji, tranquillo, spiega che è stata opera del professore che ha insistito tanto, forse con la speranza che, facendo coppia con lei, potesse superare la crisi creativa che pare da un po’ di tempo a questa parte turbarlo. Dopodiché, Saji aggiunge che potrebbe essere una buona occasione per la ragazza farsi notare ed apprezzare anche dai suoi genitori ma Shima, incupendosi e rattristandosi, controbatte dicendo che probabilmente i suoi genitori non ne ricaverebbero nulla a guardare i suoi dipinti. Veniamo, infatti, a sapere che fin da piccola amava molto disegnare e lo faceva soprattutto per la sua sorellina Yuzu che era tanto malata ed era costretta a stare a letto così, per consolarla visto non poteva uscire fuori di casa, Shima disegnava sui fogli tutto quello che la colpiva e vedeva all’esterno, rendendola felice. Tuttavia, a causa della malattia di Yuzu i suoi genitori la trascuravano perché più propensi a occuparsi della figlia minore. Saji, a questo punto, la interrompe e le intima di smetterla di comportarsi da eroina tragica solo perché si era sentita sola visto che i suoi genitori coccolavano di più sua sorella perché malata e le propone, dunque, ancora una volta, di partecipare al festival e di far coppia con lui perché, riporto le sue esatte parole, “Le cose belle, e quelle brutte … Invece di trasformarle in parole, non hai mai pensato di volerle esprimere con più forza, attraverso un dipinto?“. Dopo essere tornata al dormitorio Shima si vergogna un po’ per aver raccontato il suo passato proprio a Saji e si chiede la ragione per la quale gli abbia detto quelle cose visto aveva deciso di non raccontarle mai a nessuno e di tenerle tutte per sé. Pensandoci e ripensandoci, alla fine, Shima, lascia che sia Mayu a portare la sua decisione al suo nemico numero 1 e le consegna un biglietto che la piccoletta tiene stretto stretto al suo becco. Mayu vola fino alla finestra di Saji e lui, sorridendo tra sé compiaciuto, legge che Shima ha deciso di collaborare, quindi, diventerà la sua partner.

Capitolo 5.

Saji e Shima stanno trasportando degli enormi scatoloni contenenti il materiale di cui avranno bisogno per partecipare al festival scolastico ma per la ragazzina tener sollevate quelle grosse scatole è un vero peso e difatti poco dopo, non potendone più, le lascia cadere a terra, stanchissima come non mai mentre il ragazzo, come se niente fosse, ignorandola, era andato avanti superandola. Sbuca però un ragazzo carino che si propensa ad aiutarla e le porta gli scatoloni al posto suo mettendole anche una mano sulla spalla e dicendole che è davvero carina, in altre parole, ci sta provando con lei! 😀 Shima scopre da questo ragazzo, stupito che quella  che ha davanti è proprio la Shima Ichinose di cui tutti parlano, che non è stato il professore a insistere tanto affinché Saji facesse coppia con lei ma è avvenuto l’esatto contrario: è stata una decisione di Saji che ha pregato numerose volte il prof anche se l’adulto si era dimostrato contrario perché temeva che così facendo avrebbe attirato poche persone all’esposizione. Così la ragazza non può fare a meno di chiedersi, ancora una volta, perché abbia scelto proprio lei. Nel frattempo, Sarasa e Sena, che stanno pranzando, anche non volendo, assistono alla scena e si chiedono se mai Shima sarà immischiata in un triangolo amoroso ma Sena è dell’opinione che se così andrà allora comincerà a preoccuparsi per quello che la sua amica dovrà affrontare, perché in fondo … Saji ha “quella ragazza” e quindi molto probabilmente Shima dovrà fare i conti con una rivale. Sarasa, invece, spiega che se accadrà davvero allora ci sarà solo da divertirsi. Ricompare Saji e Shima scopre che il ragazzo che ha davanti è un suo amico (Saji dice solo che è il suo vicino di stanza, a quanto pare l’amicizia che ha quel ragazzo biondo è a senso unico! XD) e quindi gli pone nuovamente il quesito che molti, come lei, hanno in testa. A questo punto, Saji, messo con le spalle al muro le spiega il vero motivo ovvero il fatto che quando avevano dipinto assieme, a due mani, si erano divertiti tanto e quindi ha pensato che potesse essere anche così la prossima volta. Shima però non ci sta, non ci crede e glielo ripete (ammazza Shima, quanto insisti però! XD ahaha!) e, a questo punto, Saji le rivela sfiorandole i capelli che in realtà è innamorato di lei … ma si tratta solo di una bugia perché le confessa che non è proprio il suo tipo ideale tanto che non si potrebbe mai innamorare di una ragazza campagnola, sciattona e ordinaria come Shima, quest’ultima va su tutte le furie e ribatte che invece è lei la prima a non volersi innamorare di un tipo come lui! (e andrà a finire che si innamoreranno eccome! Ovviamente … XD LOL).

Capitolo 6.

Saji e Shima stanno cominciando a buttare giù le prime idee per la loro esposizione a due ma il ragazzo non è ancora deciso su quale tema scegliere e così la ragazzina gli propone di usare come modella la sua Mayu perché è carina! (non credo che sia una buona idea, comunque! ^___^” eheh …). Saji, quindi, le chiede di andare assieme domenica prossima a comprare dell’altro materiale e Shima, contentissima di poter  fare un giro per la città, si veste di tutto punto … Solo che questo rende perplesse Sarasa e Sena che la vedono uscire conciata come se dovesse andare a scalare una montagna! O____O” Zaino sulle spalle, camicia a quadri infilata dentro dei jeans comodi e a vita alta e delle scarpe chiuse e sportive. Anche lo stesso Saji rimane moooolto colpito e non ci pensa due volte a farglielo notare. Tuttavia, mentre iniziano a passeggiare Shima si accorge che molte persone stanno sparlando di lei definendola “sciatta” a causa del suo aspetto poco adatto visto che ha accanto un bellissimo ragazzo! u_____u Ovviamente lei spiega che in realtà ha buon gusto nella scelta dei vestiti, o almeno è sicura di averne, ma nel suo paesino di campagna c’è solo un unico negozio di vestiti e quindi ha dovuto arrangiarsi con quello che trovava lì. Saji la mette alla prova e la sfida a entrare in un negozio di abiti femminili, se Shima riuscirà a trovare dei bei vestiti che le donino allora glieli comprerà tutti lui! Così non se lo fa ripetere due volte e, davanti a delle commesse anch’esse vestite molto bene, si cambia, mescola i vestiti e i colori, sì, proprio come fa quando deve disegnare e … oplà! In un batti baleno Shima è cambiata, ha sciolto i capelli, ha indossato una gonna, un top, una giacca, un cappellino, insomma, ha rinnovato in pochi minuti il suo look diventando super carinissima con un tocco di street fashion style e, come ha detto anche lo stesso Saji che è rimasto colpito tanto da arrossire un poco, Shima “E’ carina” *______* Una volta usciti dal negozio, Saji le fa notare che assomiglia al sole perché è allegra, diretta, e le bastano pochi minuti per fare amicizia con tutti, anche con delle sconosciute come le commesse del negozio. Però, anche Shima rivela che ha pensato la stessa cosa perché quando ha visto per la prima volta Saji che dipingeva ha notato che pareva come se stesse bruciando, proprio come un fuoco, un sole per l’esattezza e specifica anche “Se tu sei il sole, io sono la luna. Ma la luna non può brillare senza la luce del sole. È soltanto una roccia. Quel giorno hai condiviso i tuoi pennelli con me … E così, grazie a te, penso di poter brillare anch’io“, ammette, infine, che è questo il lato che più gli è piaciuto di lui (oddio, perché sembra quasi una dichiarazione? *o*). Saji, rimasto sorpreso da questa sua rivelazione, le chiede di avvisare le sue amiche di modo che queste possano inventarsi un buon alibi perché “Oggi non torniamo a casa” e prendendole la mano i due corrono via con Mayu al seguito che svolazza attorno a loro.

Fine primo volume.

Che dire? Oddio, quanto è stato divertente questo primo volume! *_____* Molto ma molto buono come inizio, spassoso un sacco e con una protagonista che si è mostrata e messa allo scoperto fin da subito! E che dire di Akatsuki Saji? Un … brutto bastardo, appunto! LOL No, dai, scherzo, mi piace perché stuzzica molto Shima ma si vede che diventeranno legati fin già dal prossimo volume, o almeno credo! 😉 Sembrano diversi e invece qualcosa in comune ce l’hanno eccome … Sono curiosa sul passato di Saji perché sembra che ci possa essere un qualcosa di importante, sinceramente mi ha dato questa impressione. Decisamente sono molto contenta di aver acquistato questo primo volumetto e dato che ieri l’ho riletto per la seconda volta in attesa che esca il secondo, ho pensato di fare un riassunto! 😉 Il tratto di Kozue Chiba, una nuova mangaka alla quale mi sono avvicinata proprio con “Crayon Days”, è bello, fresco, semplice, veloce ma curato bene. Carinissime le pin-up di inizio capitolo e per ora i due protagonisti sono stati ben introdotti e ben caratterizzati, spero che si aggiungano anche altri personaggi però oltre alle due amiche di Shima e all’amico di Saji! ^_______^ Una storia incentrata sulla pittura, sui disegni, sulla creatività, di certo l’elemento artistico e lo sfondo sul quale accadano gli avvenimenti è curioso e fin da subito mi ha attirato tanto! *o* Soprattutto mi è piaciuto il passaggio di Shima da “ragazza comune” a “ragazza con qualcosa di speciale” perché in fondo non piacerebbe anche a noi avere un talento, un sogno segreto che vogliamo diventi realtà per poter distinguerci dalla massa? 🙂 Nulla di cui lamentarmi, insomma. Dategli anche voi una possibilità, sono solo quattro volumi, in fondo! 😉 Mi aspetto altre scenette funny anche nel numero 2! eheh … XD

Informazioni su Juliet

Sono una ragazza di 25 anni che sta crescendo giorno dopo giorno a pane, shoujo e fantasia e che va pazza anche per il kpop. Il mio Blog è il nascondiglio che più preferisco dove poter dare sfogo alle cose che mi piacciono e a tutto ciò che succede nella mia vita. ♥
Questa voce è stata pubblicata in ѕнσυנσ e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Riassunto Crayon Days n°1

  1. Milk Of Cow ha detto:

    Juliettina Juliettina eccomi qua! ^______^
    Che belloooo, il riassunto di “Crayon Days”! 😀 Devo dire che già dal primo capitolo questa serie è iniziata alla grande, non ho potuto fare a meno di scoppiare a ridere quando ho letto dal tuo riassunto della scena del bagno, povera Shima, che imbarazzo! XD Poi gli ha pure scattato le foto! lol E il caso ha voluto che lei e Saji abbiano proprio la stanza uno di fronte all’altra! XD Poi lei va da lui e le tocca dormire con le sue amiche nel dormitorio maschile, Saji le butta i tubetti di colore dall finestra, e nel sesto capitolo sono usciti insieme, mi sa proprio che tra un battibecco e l’altro ne vedremo delle belle anche nel prossimo volume! 😀 Uscirà a novembre, vero? Aspetterò con curiosittà il tuo prossimo riassunto! 😉
    Millebacioni!<3 A prestissimo! ❤

    • Juliet ha detto:

      Ciao Milkina miaaaa!! ^______^
      Sono felice che tu lo abbia apprezzato! Ahaha, pensa io quando ho visto Saji che palpava il seno di Shima! XD LOL Ho pensato: “Ah. ecco, cominciamo bene!” XD Stavo rotolando dal ridere! Sì, sì, la scena del bagno è epica al massimo! Pensa che si vedevano i ragazzi nudi però erano coperti proprio lì dove stai pensando! LOL ahaha! Non ce la faccio proprio, se ci ripenso mi viene di nuovo da ridere! ;D Sì, che cosa tenera però! :3 Così se si affacciano si possono vedere! *________* Pensavo che sarebbe successo chissà che visto che le toccava rimanere nella stanza di Saji però poi sono arrivate anche le sue amiche e allora mi sono sentita più tranquilla per Shima, soprattutto! 😉 Sììììììì, sono d’accordissimo! Decisamente un bel primo volumetto! Non pensavo che questa autrice potesse essere così brava, mi sta piacendo molto il suo tratto! Semplice ma comunque particolare! ^______^ ehehe … Yes e aspetterò anch’io quel momento! Baciiiiii! TVTB! ❤

  2. Pingback: Crayon Days n°2 – Kozue Chiba | ✿gιυggιℓℓα✿

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...