STROBE EDGE

Ieri una mia amica mi ha chiesto se preferirei desiderare una cosa impossibile da ottenere oppure non avere mai alcun desiderio in tutta la mia vita. Io però credo che in realtà, quando abbiamo un vero desiderio, cioè qualcosa che ci nasce da dentro senza essere frutto della nostra cultura, o dell’influenza della nostra famiglia, o comunque in ogni caso di una sorgente esterna, abbiamo in noi le potenzialità di realizzarlo. In ogni caso, penso che preferirei desiderare una cosa impossibile, vivere con passione. Allo stesso modo, nel mondo della finzione, amo le storie intense, in grado di trasmettere forti emozioni. Come Strobe Edge, opera in dieci volumi di Io Sakisaka di cui il primo numero esce la prossima settimana.

La protagonista è una ragazza che non ha mai conosciuto l’amore. Quando un giorno nasce in lei questo sentimento, viene a sapere che non è autorizzata a provarlo. Deve soffocarlo, perché lui è già di un’altra. La scoperta dell’amore da parte della protagonista è narrata con infinita delicatezza: accade un evento piccolo, molto piccolo, eppure basta affinché lei cominci a guardare con occhi diversi un suo compagno di scuola. Dopodiché lo stile di disegno dell’autrice ci coinvolge in un gioco di emozioni espresse o soffocate attraverso gli sguardi, le labbra, i gesti, frasi dette e sussurrate, fino a farci immergere sempre di più nel cuore della protagonista, nella sua sofferenza e nelle sue speranze, in quei piccoli momenti in cui accade qualcosa che la fa sentire al settimo cielo e in quelle circostanze in cui invece il suo morale finisce a terra. Attorno a lei, inoltre, si muovono molti personaggi e l’autrice con grande abilità nel corso della narrazione riesce a farci “sbirciare” nel cuore di tutti, ribaltando spesso il nostro punto di vista sulle vicende e mentre la storia dinanzi ai nostri occhi si “allarga” sempre di più, perché viene raccontata sotto angolazioni diverse, cresce anche il suo fascino. Strobe Edge non è solo il racconto di come una ragazza affronta un amore apparentemente impossibile, è un insieme di sguardi, tanti quanti sono i personaggi, su cosa significa amare qualcuno. È una di quelle storie in cui non ci si sorprenderà mai a odiare questo o quel personaggio, ma a comprenderlo, a scoprirne il punto di vista, a stupirsi di fronte a tutti gli aspetti e i significati che può assumere l’amore.

Fonte: Panini Comics, Elena Zanzi, Otaku Inside

Ci siamo quasi! ^___^ Strobe Edgeeee! 😀 siiiii! Dicono che è uno dei manga che in Giappone vende molto … sono curiosissima di vedere come sarà! E poi sento la mancanza di un bel shojo da leggere con calma! C’è anche la promozione! Correte a penotare la vostra copia nella fumetteria più vicina a casa vostra! 😉

Informazioni su Juliet

Sono una ragazza di 25 anni che sta crescendo giorno dopo giorno a pane, shoujo e fantasia e che va pazza anche per il kpop. Il mio Blog è il nascondiglio che più preferisco dove poter dare sfogo alle cose che mi piacciono e a tutto ciò che succede nella mia vita. ♥
Questa voce è stata pubblicata in ѕнσυנσ e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...